Come allattare dopo parto cesareo e naturale

Si può allattare dopo il parto cesareo? Come allattare dopo il parto naturale e dopo il cesareo? Una domanda che molte mamme si sono poste prima di affrontare l’esperienza del parto. Chi ha subito un cesareo si domanderà: come posso allattare il bambino da sdraiata? E le mamme che hanno partorito naturalmente si chiederanno: come allattare mio figlio dopo l’episiotomia? Sentirò dolore? In che posizione potrò allattare?
Come allattare dopo il parto

Allattare dopo il parto cesareo e naturale: meglio farlo subito

Nelle ultime settimane di gravidanza ogni mamma che abbia partecipato ad un corso di accompagnamento alla nascita (meglio noto come “corso preparto”) si sarà sentita dire dalle ostetriche esperte: “bisogna attaccare il neonato al seno subito dopo il parto”.
Le prime due ore successive al parto sono fondamentali per la buona riuscita dell’allattamento. Si chiama “attaccamento precoce”. Ma perché bisogna attaccare al seno il neonato subito dopo il parto? Sappiate che il neonato è molto reattivo nelle due ore successive al parto. A differenza della mamma che sarà esausta e che dovrà riprendersi dalle fatiche del parto, dalle spinte e dalle contrazioni sopportate per ore e ore, il neonato è molto vigile. Il bambino, infatti, riesce a concentrare al massimo il riflesso di suzione che è un fatto innato, un istinto. E’ il riflesso di suzione che ha permesso la sopravvivenza dell’uomo nel corso dei secoli.
E’ per questo motivo, per incentivare e favorire l’attaccamento precoce che subito dopo il parto la puericultrice avvicinerà il neonato al capezzolo della mamma per risvegliare il riflesso di suzione che, comunque, era già presente nel bimbo quando era ancora nella pancia della sua mamma.

Ma è sempre così facile allattare il neonato nelle due ore successive al parto?

Qualche mamma, ricordando il momento dopo il parto, scuoterà la testa. Tanto dolore, un senso di stordimento per le mamme che hanno subito il cesareo, le visite infinite dei parenti che vogliono tenere assolutamente in braccio il neonato possono rendere difficoltoso il primo approccio con l’allattamento.
Non basta, quindi, attaccare il neonato al seno. E’ necessario stare calme, tranquille, farsi supportare da una puericultrice del nido dell’ospedale per far sì che il bambino si attacchi correttamente fin dalla prima volta. Se il neonato si attacca male al seno, infatti, possono insorgere fastidiosi e dolorosi problemi. Ragadi al seno, ingorghi mammari e tanto stress per la neo mamma.

Come allattare dopo il cesareo: meglio nella posizione sdraiata

Come vi abbiamo anticipato, subito dopo il parto cesareo sarete ancora sotto effetto dell’anestesia spinale. Non potrete muovere le gambe, non potrete muovervi nel letto. E allora come fare ad attaccare il neonato al seno? Ovviamente potete sfruttare la posizione da sdraiate.
Ecco un validissimo video-tutorial sulla posizione dell’allattamento nella posizione sdraiata.

Riepiloghiamo: è fondamentale attaccare il neonato al seno nelle due ore immediatamente successive al parto perché il neonato è più reattivo e può sperimentare al meglio la suzione.
Ma come si attacca il neonato al seno? Quali sono le posizioni migliori per allattare? Per maggiore completezza vi consiglio di leggere il nostro articolo su come attaccare il bambino al seno correttamente.

Come allattare dopo il parto cesareo e naturale: suggerimenti semi-seri

Sia che abbiate partorito naturalmente sia che abbiate subito un cesareo e siete immobili a letto vi suggerisco di chiedere alla puericultrice del nido di portarvi il neonato nella stanza in modo da poterlo attaccare subito al seno. Fatevi assistere dalla puericultrice nel primo attaccamento al seno del neonato. Voi siete ancora sotto effetto degli antidolorifici, non potete muovervi bene e il neonato è talmente piccino picciò che avete paura di “schiacciarlo”. Non siete (ancora) delle super mamme, non abbiate paura e timore di chiedere aiuto, non sentitevi inadeguate.

Nessuna mamma lo è nei primi giorni dopo il parto.

Se il neonato non si attacca bene, se vuole dormire anziché succhiare, se è sveglio ma non succhia, se il neonato si addormenta mentre mangia, mantenete la calma. Continuate a provarci e a provarci e a provarci. E non date retta a chi, addirittura qualche ora dopo il parto, guardandovi sconsolato, vi dice: “Forse non hai abbastanza latte!”
Sappiate che questa è una frase che sentirete molto spesso nella vostra esperienza di mamme che allattano. Andate avanti per la vostra strada e vedrete che l’allattamento andrà a gonfie vele.

Come allattare dopo parto cesareo e naturale was last modified: Agosto 29th, 2015 by Enrica De Tata
Posted by Enrica De Tata

Leave A Response