Neonato sempre attaccato al seno: perchè?

Il neonato sempre attaccato al seno di notte e di giorno in allattamento è uno dei “crucci” più comuni delle neo mamme. Come mai il bambino vuole stare sempre attaccato al seno? Forse non ho abbastanza latte? Forse non mangia abbastanza? Sappiate che è normale che un neonato voglia stare sempre attaccato al seno della mamma. Certo, i primi mesi di vita del bambino sono davvero faticosi per la mamma, ci vuole molta calma e molto sangue freddo ma presto le cose cambieranno.
Neonato sempre attaccato al seno

 

Neonato sempre attaccato al seno di notte e di giorno: perché?

La giornata tipo di un neonato è dettata da bisogni primari: fame, sete, sonno, voglia di contatto con la mamma, pannolino sporco, noia. Per questo motivo l’allattamento nei primi giorni di vita del neonato è difficile. Il bambino non ha ancora acquistato i suoi ritmi, i suoi orari: i suoi bisogni si manifestano in maniera irregolare. Ciò accade anche con la fame: il neonato può manifestare la fame dopo solo mezzora dall’ultimo pasto. Ed è per questo che il bambino si attacca al seno più e più volte nel corso della giornata.
Inoltre, nelle prime settimane di vita, l’organismo del neonato lavora a pieno regime, giorno e notte, Per questo motivo il neonato ha bisogno di più energia e, di conseguenza, avrà bisogno di essere allattato più volte durante il giorno. L’allattamento a richiesta risponde a questo bisogno del bambino. La mamma non potrà fare altro che attaccare il neonato al seno ogni volta che il bimbo manifesterà segnali di fame. Tenere il bambino attaccato al seno a richiesta, infatti, aumenta la produzione di latte materno.
Dunque, stringete i denti, armatevi di pazienza e ricordate che questo periodo non durerà per sempre. Già dopo i quattro mesi, infatti, il neonato acquisterà i suoi ritmi, i suoi orari per la pappa, per la nanna e per il gioco. In questa fase il bimbo inizia ad essere abitudinario e la fase del neonato sempre attaccato al seno sarà ormai terminata. 

Bambino sempre attaccato al seno: è giusto imporre orari al neonato?

E’ abbastanza difficile imporre orari al neonato nei primi mesi di vita. Molte mamme hanno provato ad attaccare il bambino al seno ogni due-tre ore ma i risultati (tranne casi davvero eccezionali e fortunati) non sono stati dei migliori. Il bambino, infatti, ha spesso manifestato con il pianto la necessità di attaccarsi al seno della mamma. Quest’ultima si è sentita invadere dalla frustrazione: non è facile trascorrere due-tre ore con un neonato che urla perché ha fame o perché ha bisogno di coccole.
Questo esperimento dimostra che è sbagliato imporre orari ai neonati nei primi mesi di vita. Il risultato sarà un neonato frustrato ed una mamma davvero molto irritata.
Il neonato andrebbe attaccato al seno e dovrebbe ricevere il latte materno ogni volta che ha fame.

Ma quindi devo attaccare il neonato al seno ogni volta che piange?

Non cadete nell’errore molto comune di attaccare il neonato al seno, sempre, ogni volta che piange. Il bambino non piange sempre e solo per fame. Il neonato piange perché, non parlando ancora, è l’unico modo che ha per comunicare i suoi bisogni alla mamma. Potrà avere bisogno di coccole, di essere cambiato. Ricordatelo sempre.
 

 

Neonato sempre attaccato al seno: perchè? was last modified: Agosto 29th, 2015 by Enrica De Tata
Posted by Enrica De Tata

Leave A Response